• Prezzo
    € 49.500
    Confronta
  • Lunghezza
    427 cm
  • Larghezza
    178 cm
  • Altezza
    131 cm
  • Posti
    4
  • Bagagliaio
    237 dm3
  • Massa
    1.289 kg

Perchè comprarla

Una vera e pura coupé giapponese sportiva e abbastanza cattiva alla percezione, ma non estrema per davvero sotto il vestito, in ogni caso pura tanto da unire il meglio del DNA di ben due marchi come Toyota e Subaru (per il motore). Una due più due con grinta e dinamica di guida da vendere, grazie a misura (supera di poco i 4,2 metri) e massa ridotte con baricentro basso, sposate al sound motoristico (4 cilindri boxer aspirato) molto corposo e personale. Non è la raffinata o lussureggiante europea, con cui non vuole competere sul fronte di stile e contenuti tecnici, o meno ancora comfort (pur dotata di clima bizona e Infotainment a 6.1’’), ma le sensazioni al volante sono forti senza avere oneri ed elementi meccanici troppo elevati da accudire. Fascino sempre di moda negli USA e in Oriente per questo genere di vettura, compatta e un po’ spartana negli interni, che vede in BRZ una sua moderna espressione e anche se l’utilità di uso quotidiano da noi potrebbe sembrar limitata, leggendo numeri e prestazioni sulla carta (ben elevate per un 2.0 aspirato), è invece meno esosa di quanto sembri. Il rapporto qualità prestazioni e prezzo, è in ogni caso buono, con garanzia triennale.
Pubblicità
Ultimi video sulla Subaru BRZ
Ce l’hai? Vota subito
  • Unica variante con buone dotazioni in rapporto a costo e qualità. Volendo si aggiungono alcuni dettagli estetici e aerodinamici pensati dalla Casa, personalizzanti ma non troppo significativi per chi pensi di renderla un mostro, che può anche essere ma entrando nel mondo del tuning estremo.
  • Vettura di limitata diffusione sul mercato nazionale, vanta come da tradizione una buona efficienza di sistemi e affidabilità che non spaventa per la manutenzione anche sul lungo termine, pur se eventuali procedure di ricodifica parti elettroniche sono delegate alla sola rete ufficiale della Casa. Le quotazioni sono lievemente migliori della media in quanto a tenuta, nel breve termine.
  • Nasce in Giappone nel 2012 dall’unione d’intenti Toyota e Subaru, il modello 086A (FT86) che si declina poi con vari nomi in funzione di mercato e marchio: Toyota GT86, Subaru BRZ o Scion FR-S negli USA e in Canada. Dopo anni di sviluppo che hanno visto alternarsi prove con motori V6 anche ibridi, la vettura che prende comunque ispirazione da una tradizione di modelli sportivi anni Sessanta con motore anteriore e trazione posteriore, adotta infine lo storico propulsore boxer di casa Subaru, raffinato e gestito da un impianto elettronico derivato da Toyota. In breve non mancano apprezzamento dal mercato e dagli addetti ai lavori grazie a stile e una dinamica di guida ben riuscita in questo taglio abbastanza semplice, di berlina unicamente quattro cilindri aspirata ma molto cattiva. Tante le edizioni limitate o speciali dedicate ai vari mercati, come GRM, StyleCB e Cup edition, quasi sempre connotate più esteticamente che nella meccanica, mentre l’uso sul fronte sportivo è vario nei diversi continenti, per classi GT, Pro-Am, Endurance e persino nel Drifting.
  • Marca Subaru
    Modello BRZ
    Segmento Coupé
    Inizio produzione 2023
    Fine produzione 2023
    Prezzo 49.500 €
    Massa 1.289 kg
    Lunghezza 427 cm
    Larghezza 178 cm
    Altezza 131 cm
    Bagagliaio 237 dm3
Pubblicità