• Prezzo
    da € 17.900
    a € 20.650
    Confronta
  • Lunghezza
    da 367 cm
    a 368 cm
  • Larghezza
    168 cm
  • Altezza
    148 cm
  • Posti
    5
  • Bagagliaio
    da 252 dm3
    a 1.050 dm3
  • Massa
    da 996 kg
    a 1.099 kg

Perchè comprarla

Vettura di recente debutto sul mercato, la piccola coreana cinque porte si fa apprezzare nel suo combattuto segmento, per spazio vivibile rispetto a ingombro limitato, oltre che per un approccio generale molto semplice. Sul segmento delle citycar i costruttori coreani hanno ormai costruito una solida immagine anche in Europa, forti di prodotti semplici, economici ma affidabili. La i10, che invero di coreano ha relativamente poco, rientra a pieno titolo tra le migliori che ci vengono proposte, perché pensata per i nostri mercati e adatta a farsi usare per quello che è: una semplice utilitaria che apparendo moderna e gradevole, offre facilità di guida e costi contenuti. Se prestazioni, materiali e finiture non sono certo al top, rispetto a certi piccoli gioielli su quattro ruote di pari dimensione che gli storici costruttori europei sanno proporre, l’affidabilità è l’assemblaggio Hyundai sono molto buoni, con i cinque anni di garanzia offerti a dimostrarlo.
Pubblicità
Ultimi video sulla Hyundai i10
7.5
Valutazione
AutoMoto.it
Ce l’hai? Vota subito
  • Pensata per soddisfare il bisogno urbano di auto senza troppi fronzoli, è più che buona in quanto a praticità e facilità di guida, ora ha molto più stile e in parte grinta estetica rispetto al passato, ma non si pensi certo alle corse, rincorrendo contenuti che non ci sono, sia per i motori che per il resto. Puntando alla massima economia il tre cilindri 1000cc è adeguato e disponibile anche con alimentazione a GPL, mentre si trova quanto basti per la sicurezza anche con l’allestimento base (non il climatizzatore però). Preferendola alle rivali e potendo scegliere, il quattro cilindri e il secondo livello di allestimento (o magari uno di quelli a tema) danno una percezione più corposa della piccola i10, personalizzabile anche grazie alla combinazione bicolore degli interni. Manca al momento una motorizzazione diesel, mentre è disponibile il cambio automatico.
  • È una vettura di costo contenuto che si difende bene sul fronte dell’usato. Nonostante il recente rinnovo, i modelli della prima serie hanno un discreto valore in rapporto al segmento, senza denotare grossi problemi o difficoltà tecniche (come pur minimamente accadde con i modelli del passato). Per quanto riguarda la nuova i10 il livellamento iniziale verso il basso, nel corso del primo anno, comunque nella norma rispetto al listino del nuovo, è dato da promozioni e offerte della rete.
  • Sigla di produzione PA e assemblaggio indiano, la i10 prende il posto della Atos nell’importante segmento delle utilitarie che la Casa coreana ha cercato di espandere anche in Europa, oltre che nel resto del mondo. Presentata nel 2007 in India, condivide il proprio pianale con la “cugina” Kia Picanto, uscita tre anni prima, usando uno stile che richiama molto più in piccolo quello dei SUV e utilizzando anche un nuovo motore diesel, in fianco al classico benzina, combinato anche col GPL. I motori sono ovviamente appartenenti alla famiglia condivisa con Kia, inizialmente solo quattro cilindri benzina, poi anche tre cilindri e diesel. Nel giro di breve, sia in Asia sia in Europa, la nuova citycar ottiene vari riconoscimenti non solo dal mercato, ma anche dagli operatori e dai media. Dal 2010 il restyling allinea l’immagine di i10 a quella rinnovata del resto di gamma, nel frattempo la vettura ottiene quattro stelle per la sicurezza nei test EuroNCAP. Nel 2013 arriva la seconda generazione i10, la IA, figlia di un progetto tutto europeo con assemblaggio anche presso un nuovo stabilimento in Turchia. Durante alcuni saloni internazionali, in passato la Casa ha esposto esemplari speciali basati sulla i10, soprattutto con motorizzazioni più ecologiche e rivolti al futuro possibile della piccola vettura, come la i-Blue alimentata anche a metano, o la electric a emissioni zero. Più recente è l’edizione limitata Sport, curata per il solo mercato tedesco, che mette grinta estetica d’ispirazione rallistica. Gran i10 è il nome versione poco più grande della i10, che viene venduta al momento in Asia, sfruttando un passo allungato. Xcent infine è la piccola berlina quattro porte che nasce dalla medesima base, sempre solo per mercati asiatici.
  • Marca Hyundai
    Modello i10
    Segmento Tre volumi
    Inizio produzione 2008
    Prezzo da 17.900 € a 20.650 €
    Massa da 996 kg a 1.099 kg
    Lunghezza da 367 cm a 368 cm
    Larghezza 168 cm
    Altezza 148 cm
    Bagagliaio da 252 dm3 a 1.050 dm3
Pubblicità