• Prezzo
    da € 20.000
    a € 26.100
    Confronta
  • Lunghezza
    407 cm
  • Larghezza
    178 cm
  • Altezza
    145 cm
  • Posti
    5
  • Bagagliaio
    da 339 dm3
    a 1.165 dm3
  • Massa
    da 1.088 kg
    a 1.190 kg

Perchè comprarla

Rinnovata di recente, l’utilitaria Hyundai si propone forte di stile curato e spazio interno superiore alla media. Il modello da poco in vendita cresce dimensionalmente e nei circa quattro metri d’ingombro, propone spazio per le cinque persone a bordo ben più comodo che nella media del segmento, senza rinunce per il bagagliaio che anzi, è da 326 litri. Da fuori si può godere di linee raffinate e originali, per questa piccola coreana oggi cresciuta e che poco ha da spartire con le sue progenitrici di un tempo, in quanto a valore percepito. Guidarla non vuol più dire essere nella parte bassa del segmento ma anzi: tratti morbidi con gruppi ottici allungati e immagine pulita, moderna e tonica (Fluid Sculpture 2.0), sono invidiabili per le rivali meno fresche. Prestazioni e qualità si rivelano buone, anche se non si esagera con la ricchezza e il lusso negli interni, pur completi e razionali. Non ha ambizioni sportive ma è buono il rapporto qualità prezzo, pensando anche all’affidabilità e la garanzia di cinque anni.
Pubblicità
Ultimi video sulla Hyundai i20
6.5
Valutazione
AutoMoto.it
Ce l’hai? Vota subito
  • Cinque le porte, quattro le motorizzazioni tutte Euro6. Benzina 1200 o 1400, con il secondo abbastanza dotato per chi voglia prestazioni brillanti, pur se non al vertice del segmento in quanto manca un vero taglio sportivo; il primo a breve sarà anche GPL, dai consumi contenuti. Per i diesel oltre il 1400 anche il rinnovato tre cilindri 1100, che punta a soddisfare le esigenze di risparmio carburante in città. La trasmissione automatica è solo per il 1400 benzina. Gli allestimenti sono tre e già quello intermedio non fa mancare nulla di necessario, con poi vari pacchetti di accessori disponibili, tra cui uno in promozione per il lancio del modello. Gli interni possono essere anche bicolore e tra gli optional di rilievo da poter scegliere, ci sono il tetto panoramico e il Lane Departure Warning System.
  • È un modello abbastanza apprezzato e con gli anni non delude in affidabilità e resistenza, grazie a tecniche e tecnologie molto simili a quelle europee (alcuni sistemi elettronici sono ad esempio realizzati su licenza Bosch, o parenti stretti di quelli usati anche su vetture francesi e tedesche), senza nulla da invidiare alle reginette premium del segmento. Diffusa maggiormente nelle versioni a benzina, vede quotazioni dei modelli uscenti di produzione scendere parecchio rispetto al listino del nuovo, causa anche le promozioni di vendita, tendenza che cambia con il crescere del valore percepito dal marchio grazie alla rinnovata gamma.
  • Nel 2008 manda sostanzialmente in pensione la precedente Getz, sostituendola gradualmente con ben altro stile, più curato e vicino ai gusti europei. Assemblata in più stabilimenti (es. Turchia e India) per diffondersi quasi ovunque salvo alcuni mercati asiatici, per non sovrapporsi alla Accent, la i20 è nella sostanza una classica trazione anteriore di segmento B, con motore anteriore trasversale. Disponibile in tre o cinque porte, ha capacità di offrire buono spazio interno rispetto alla concorrenza. In funzione dei mercati assume nomi e allestimenti diversi (es. Elite in India, dove i modelli debuttano in anticipo rispetto all’Europa). Le motorizzazioni sono benzina e gasolio, tutte di moderna concezione con doppio albero a cammes e cubatura entro i 1600cc, quindi abbastanza contenuti nei consumi e non orientati a prestazioni velocistiche esagerate. Grazie all’implementazione di alcuni ausili elettronici per la sicurezza, guadagna le cinque stelle nei test per la sicurezza EuroNCAP. Dopo un restyling nel 2012, nel 2014 arriva la seconda generazione, che avvicina ancora di più i gusti del mercato grazie all’aiuto del centro stile europeo e cresce lievemente in dimensioni. Oltre una maggior cura del dettaglio esteriore, con taglio raffinato dei gruppi ottici, anche le dotazioni sono ormai pari alla media delle rivali europee senza più nulla da invidiare e anzi, proponendo maggiori scelte per colori e materiali. Curata e allestita in Germania la i20 WRC da qualche anno è impegnata nel rally, con risultati gradualmente sempre migliori, pur se non ancora capace di lottare per il titolo iridato. A livello produzione di serie solo alcune edizioni limitate caratterizzano lievemente l’estetica della i20, con l’inclusione di alcuni pacchetti di accessori, come sono state FIFA World Cup o Fiorucci.
  • Marca Hyundai
    Modello i20
    Segmento Monovolume e Multispazio
    Inizio produzione 2009
    Prezzo da 20.000 € a 26.100 €
    Massa da 1.088 kg a 1.190 kg
    Lunghezza 407 cm
    Larghezza 178 cm
    Altezza 145 cm
    Bagagliaio da 339 dm3 a 1.165 dm3
Pubblicità